CHIAMA Monsummano (PT) E-MAIL

Contributi per efficientamento energetico di immobili sedi di imprese

//Contributi per efficientamento energetico di immobili sedi di imprese
  • Bando della Regione Toscana per l'Efficientamento Energetico

Bando Regione Toscana Por Fesr 2014-2020: contributi in conto capitale per l’efficientamento energetico degli immobili sedi di imprese

Data pubblicazione bando: 25 maggio 2016
Data di scadenza presentazione domande: 1 agosto 2016

Sostenere la transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio attraverso interventi mirati come aumentare l’efficientamento energetico degli immobili delle imprese. La Regione, nell’ambito del POR FESR 2014-2020, ha approvato il nuovo bando con decreto dirigenziale n. 3171 del 16 maggio 2016, con una dotazione complessiva di 8 milioni di euro a favore di progetti di efficientamento energetico degli immobili per le imprese, di cui 3 milioni a favore di progetti di efficientamento energetico delle imprese aventi sedi operative esistenti nei Comuni del Parco
Agricolo della Piana, 2 milioni a favore di progetti di efficientamento energetico delle imprese colpite da calamità naturali e 3 milioni a sostegno di progetti diversi che non ricadono nei primi due casi.

Finalità: Il bando finanzia con un contributo massimo del 40% dei costi ammissibili, vari tipi di intervento mirati a rendere energicamente più efficienti le sedi delle imprese:

  • isolamento termico di strutture orizzontali e verticali
  • sostituzione di serramenti e infissi
  • sostituzione di impianti di climatizzazione con impianti alimentati da caldaie a gas a condensazione o impianti alimentati da pompe di calore ad alta efficienza
  • sostituzione di scaldacqua tradizionali con scaldacqua a pompa di calore o a collettore solare per produzione di acqua calda
  • cogenerazione ad altro rendimento (CAR)

Destinatari: Il bando finanzia progetti di efficientamento energetico degli immobili realizzati da Micro, Piccole, Medie Imprese (MPMI) e Grandi Imprese (GI) ubicate nel territorio della Regione Toscana con priorità alle seguenti aree:

  1. Imprese micro-piccole: Contributo % spese ammissibili 40%
  2. Imprese medie: Contributo % spese ammissibili 30%
  3. Imprese grandi: Contributo % spese ammissibili 20%

Gli aiuti per la realizzazione dei progetti di investimento sono concessi nella forma di contributo in conto capitale. Ai sensi del Regolamento UE della Commissione del 18 dicembre 2013, n. 1407 “de minimis” l’importo massimo del contributo che un’impresa unica può ricevere nell’ambito del regime de minimis è pari a € 200.000,00 su un periodo di tre esercizi finanziari (l’esercizio finanziario entro il quale il contributo viene concesso e i due esercizi finanziari precedenti).

Per approfittare dell’iniziativa e saperne di più, contatta gratuitamente e senza impegno Greenel S.r.l.

By |2016-06-08T09:15:58+00:00giugno 8th, 2016|Il Blog di Greenel|0 Comments

Lascia un commento